Trieste Adventure Park

Camminare sospesi a 10 metri, lanciarsi nel vuoto per afferrare una liana, volare appesi a una zip line: i percorsi acrobatici del Trieste Adventure Park a misura di principianti ed esperti, sono l’occasione per mettersi alla prova in bilico tra sport e avventura e in totale sicurezza.

In bilico tra sport e avventura, sospesi sui percorsi acrobatici puntellati ai pini neri del bosco popolato da caprioli e cinciallegre, l’adrenalina alimenta la tecnica e un passo, un lancio e una scalata si traducono in una conquista dopo l’altra. Siamo al Trieste Adventure Park alle porte della frazione Ceroglie, una piccola località carsica ai piedi del monte Hermada che fu teatro di una delle battaglie della Prima Guerra mondiale – e ancora ne porta i segni –, dove la competenza dello staff di Gravità Zero, la società sportiva specializzata nell’arrampicata, offre a chiunque abbia più di 3 anni e una buona dose di coraggio (senza dimenticare una tenuta sportiva adatta) un’esperienza che fa lavorare i muscoli, accende i cinque sensi e scatena le emozioni.

Sport e avventura: i percorsi
Lungo i 750 metri di giochi acrobatici suddivisi in 8 percorsi, imbracati in tutta sicurezza, si attraversano passerelle e ponti tibetani, ci si lancia nel vuoto per afferrare una liana come Tarzan, si prova l'ebbrezza di volare appesi lungo i 100 metri di un’unica zip line e ci si destreggia tra carrucole, pedane, reti e tavolette in un crescendo di abilità e destrezza. Due ore e mezzo di avventure che, va da sé, sono direttamente proporzionali alle proprie capacità: mentre i principianti (e i bimbi più piccoli, sempre accompagnati da un adulto) si mettono alla prova nel percorso bianco, a 4 metri da terra, i più esperti si cimentano in altezze che arrivano fino ai 10 metri di quello rosso.

Parco Avventura e Team building quando a giocare vengono le imprese
Non è un caso se il Trieste Adventure Park è ormai il punto di riferimento delle aziende a proposito di team building: i percorsi diventano metafore della vita quotidiana” spiegano dal Parco, dove una società specializzata in coaching si occupa di tradurre i risultati sportivi in obiettivi professionali. “Qui le persone si mettono alla prova rivelando capacità inaspettate, sperimentando lo spirito di squadra e il senso del limite”, dinamiche preziosissime per la definizione di un team di lavoro.

Parco avventura e disabilità: scoprire nuove abilità
E non è un caso se la sfida di oggi, attualmente “in fase sperimentativa”, è l’accesso a chi ha disabilità cognitive e sensoriali: “vederli in azione è sorprendente perché via a via scoprono e dimostrano di saper e poter fare cose inimmaginabili. In questo modo e molto rapidamente, cancellano alcuni preconcetti e rinforzano la propria autostima”. Anche in questo caso, nulla è improvvisato, dal momento che “nel nostro organico ci sono sia tecnici sportivi sia educatori con un lungo passato nel sociale”. L’importante è avvertire con un po’ di anticipo lo staff, così da permettergli di predisporre la miglior accoglienza del caso. 

Trieste Adventure Park: divertimento, relax e territorio
Al fresco tra i pini neri (che fece piantare Maria Teresa d’Austria per fermare la bora), e delle querce roverelle, degli ontani, dei carpini e dei lecci (che invece stanno qui dalla notte dei tempi), il Trieste Adventure Park è anche lo scenario perfetto per le feste dei bambini o per una prova di coraggio durante un addio al celibato o al nubilato, oltre che un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta del territorio. A proposito, infatti, vi sono diverse collaborazioni strette con il vicinato: dall’agriturismo dove andare a mangiare alla fattoria didattica per la gioia dei più piccoli, una giornata al Parco si trasforma così in un’esperienza a 360 gradi.

Contatti

Trieste Adventure Park
Frazione Ceroglie, 1, Duino Aurisina, 34013 (Trieste)
Telefono: +39 346-6326133
www.triesteadventurepark.it


Riproduzione riservata