Camping Iscrixedda, sulla via del green e slow in Ogliastra

Nell’anfiteatro naturale sul mare di Lotzorai, la location ideale per vivere una vacanza en plein air e conoscere da vicino il territorio della Sardegna attraverso i circuiti del turismo etico ed ecosostenibile  

Il paesaggio incontaminato e selvaggio dell’Ogliastra, a metà strada tra il mare cristallino, le spiagge sabbiose e la macchia mediterranea, ti aspetta per una vacanza a stretto contatto con la natura per vivere e gustare il sapore autentico di un territorio tutto da scoprire. Dove? Al Camping Iscrixedda, a Lotzorai, nella Sardegna orientale, a un chilometro dal paese e a cinque dal porto di Arbatax, non troppo distante dall’incantevole costa di Baunei, una location totalmente disabitata con spiagge da favola.

Tra i territori più suggestivi di tutta l’isola, il campeggio fondato negli Ottanta e oggi gestito da Filippo Cannas, offre la possibilità di toccare con mano tutta l’unicità di un vero anfiteatro sul mare, in un parco di ben 35 ettari di cui 9 dedicati al camping, affacciato sul mare e sulla spiaggia di sabbia libera a ridosso di una rinfrescante pineta. 

L’Iscrixedda prende il nome dalla location naturale sulla quale sorge, un nome scelto dal padre di Filippo che è stato conservato nel tempo a testimonianza del forte legame che il camping ha con il territorio e le sue peculiarità, quelle di un paesaggio naturale d’eccezione ideale per chi vuole vivere una vacanza en plein air, fatta di ampi spazi, con la possibilità di alzarsi e tuffarsi in mare e far giocare i propri bambini a piedi scalzi nel parco.

Iscrixedda nasce come un «campeggio classico che nel tempo si è evoluto e ammodernato offrendo tutta una serie di servizi aggiuntivi e delle sistemazioni tipiche dei campeggi moderni - ci ha raccontato Filippo - proponendo un tipo di turismo accessibile economicamente a tutti coloro che prediligono la filosofia di vacanza all’aria aperta». Nel camping sardo, aperto dal 15 maggio al 5 ottobre, ognuno può scegliere la location che preferisce: dalle classiche piazzole ombreggiate con aree di sosta per soggiornare in tenda o in camper alle case mobili e bungalow con verande in legno e bagni interni; fino alle sistemazioni tipiche del glamping, la nuova concezione del campeggio votata al lusso e al glamour, con le lodge tent, strutture con grandi tende e verande con tutte le comodità ed i servizi di un hotel dove non vengono meno però le peculiarità del turismo all’area aperta.

Diversi modi per poter stare a contatto con la natura tra chi preferisce la struttura più accessoriata, confortevole e costosa e chi desidera, invece, stare in tenda per un soggiorno più wild. «Ci rivolgiamo ad una clientela variegata - ha detto Filippo - che va dalle famiglie che apprezzano che i figli possano giocare in tranquillità senza auto e in sicurezza al sole fino ai manager che buttano via l’orologio e il cellulare per staccare completamente la spina e restare spensierati in pantaloncini».  

Nel parco anche i servizi di bar, ristorante e pizzeria, un market attento allo Slow Food e tanta animazione sportiva e serale per bambini e adulti. E per chi ama l’avventura e l’esplorazione dei luoghi, la possibilità di noleggiare bici e gommoni o di partecipare a gite con i pescatori e a escursioni organizzate. «Il nostro camping è diventato un punto di partenza per la conoscenza dell’Ogliastra - ha specificato Filippo - collaboriamo con chi offre tutti quei servizi che portano i turisti alla scoperta del territorio per giri in mountain bike, escursioni in mare, arrampicate, camminate lungo il Selvaggio Blu, tra i più spettacoli e impegnativi percorsi di trekking in Europa, conosciuto a livello mondiale, e con chi, come noi, crede nella forza e nel valore del turismo lento dell’Ogliastra, fatto di natura ed emozioni per vivere e conoscere la realtà locale in maniera slow ed ecosostenibile».


Il rispetto, la ricercatezza e la tutela per il territorio al Camping Iscrixedda si respira in ogni suo angolo: «Crediamo molto nella sostenibilità ambientale – ha precisato Filippo - le nostre strutture sono ecologicamente leggere, cerchiamo di utilizzare materiali sempre più ecologici ed effettuiamo la raccolta differenziata in maniera maniacale. Cerchiamo, inoltre, di essere sempre più accessibili, crediamo nel turismo etico, quello fatto di valori, di rispetto e di integrazione che ci permette di valorizzare le nostre meraviglie naturali, in chiave sostenibile, favorendo esperienze green ed innovative».

Nel rispetto e in un continuo legame con il territorio, Filippo continua a portare avanti questa filosofia, guardando al futuro verso un continuo miglioramento dei servizi proposti, pensando alla costruzione di un sistema integrato di piscine, «perfezionando i servizi sportivi e l’offerta delle nostre strutture andando sempre di più verso la direzione dei campeggi moderni europei». 

Contatti

Camping Iscrixedda
Via Is Orrosas Snc - Lotzorai (Og)
Telefono: 347 59 49 100 (dal lunedì al venerdì; dalle 18 alle 22)
E-mail: info@campingiscrixedda.com
Sito web: www.campingiscrixedda.com

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Italia Media.
© Riproduzione riservata.