Hotel Oberwirt Weisses Kreuz

L’accoglienza familiare, l’atmosfera intrisa di tradizioni, condita dal benessere di una Spa, da una ristorazione gourmet e dal paesaggio mozzafiato delle Dolomiti, candidano l'Hotel Oberwirt Weisses Kreuz di Collepietra a destinazione ideale per rigenerare corpo, mente e spirito.

In Val d'Ega, incorniciato dalle guglie rocciose del Latemar e del Catinaccio, c’è un paradiso che si chiama Regno di Emozioni. E c’è un borgo, Collepietra, dove il cielo sembra più vicino. Qui, nel primo “Paese delle stelle d'Europa”, l’accoglienza ha il volto della famiglia Schroffenegger che all'Hotel Oberwirt Weisses Kreuz coccola i turisti da più di un secolo. Dal 1830, per la precisione, quando l’albergo a 3 stelle superior era un maso declinato a trattoria. A testimonianza del passato che fu, resta la stube, l’unica stanza un tempo riscaldata, oggi convertita a sala ristorante, con tutte le suggestioni del caso: dal pavimento di parquet che scricchiola alla stufa originale che arreda mentre scalda. A garanzia di una tradizione che ha retto la sfida del tempo, la soddisfazione degli ospiti che in questa oasi di pace, tra una sauna e una nuotata nella Spa, tra una passeggiata alla scoperta del leggendario Re Laurino e un’escursione in bici, una visita al planetario e all'osservatorio Max Valier e una partita ai vicini campi di golf di Carezza e Petersberg, rigenerano la mente, il corpo e lo spirito.

Accoglienza familiare, benessere e relax
Inscritta nel Dna di Roland e di sua moglie Gabi – che lo affianca alla guida della struttura – l’ospitalità dell’Hotel si traduce in un concetto semplice ed efficace: “l’ospite non è un numero, l’ospite è di famiglia”. Una famiglia che, per la durata della vacanza, regala a chi arriva un’esperienza votata al relax e al benessere, condita da sfiziosità gourmet e immersa nella natura. Perché qui, al cospetto delle montagne patrimonio Unesco, in un ambiente arredato in stile alpino con il calore del legno, c’è anche spazio per un’area wellness tutta da scoprire. Si nuota nella piscina a 27 °C e si fa l’idromassaggio nella vasca a 34 °C mentre i più piccoli si divertono in quella a loro dedicata. Nella nuova sauna di abete, a 50 °C, ci si rilassa tra i profumi del bosco, in quella finlandese come da tradizione. E ancora: tra un bagno di fieno nel tradizionale Kraxenofen, le docce a getto speciale, il percorso Kneipp e i massaggi, senza dimenticare il giardino dotato di idromassaggio a 7 posti, lettini e baciato dal sole, il relax è un lusso che all’Oberwirt si fa alla portata.

Foto

L’ospitalità stellare all’Hotel Oberwirt Weisses Kreuz
Che Collepietra sia il primo “Paese delle stelle d'Europa” è chiaro fin dal lungo corridoio che dal garage porta alla reception dell’Hotel: le immagini delle stelle e dei pianeti mettono in relazione l’uomo e la sua Terra con l’universo, chiarendo fin da subito le proporzioni e, un po’, mozzando il fiato. Un po’ come succede in una delle tre stanze stellari – Mercurio, Sole e Nettuno (quest’ultima familiare, con letto a baldacchino) – dove un abbaino sopra il letto regala una personale porzione di cielo stellato. Senza nulla togliere alle stanze tradizionali dotate di tutti i comfort, dove i letti sono lunghi 2.10 metri e nulla è lasciato al caso e, naturalmente, senza nulla togliere alle suite, ciascuna speciale per qualcosa. Nella

Bauernsuite, per esempio, i mobili antichi e lo stile tirolese creano la scenografia perfetta per una coppia innamorata mentre la Rosengarten Suite a misura familiare, è un invito a scoprire e raccontare prima della buona notte il mitico Re Laurino. In un’ospitalità stellare, l’Hotel offre anche camere a prova di allergici e, su richiesta, è in grado di accontentare quasi tutte le richieste.

Ristorazione: il territorio e l’universo in tavola
Dalla colazione a buffet alla cena con menù alla carta, la ristorazione dell’Hotel è intrisa di tradizione, naturalmente casalinga e creativamente gourmet. Tradotto, oltre ai grandi classici – su tutti gli Schlutzkrapfen, i tipici ravioli a mezzaluna ripieni di ricotta e spinaci – dalla cucina escono i piatti che, mentre raccontano il territorio rappresentano l’universo: l’eclissi lunare arriva in tavola trasfigurata nei canederli, quella di sole nella guancia di bue con un anello di patate, mentre la zuppa di lenticchie con un cannolo di grana a mo’ di telescopio riproduce i crateri del satellite terrestre. E ancora: due volte a settimana si mangia pesce, se il tempo lo permette si organizzano grigliate nel prato e per ogni intolleranza alimentare c’è una proposta alternativa, all’insegna di un’accoglienza a 360 gradi, che accoglie ogni ospite come uno di famiglia.

Contatti

Hotel Oberwirt Weisses Kreuz
Via Peter Anich 5 - 39053 - Collepietra (BZ)
Telefono: +39 0471 376 525
www.gasthofoberwirt.com