Sotto il Pero, la qualità per l’abbigliamento dei più piccoli

A Napoli due i punti vendita nei quali trovare solo marchi di nicchia che propongono capi di tendenza, confortevoli ma soprattutto sicuri e realizzati con tessuti naturali, per bambini e ragazzi da zero a 16 anni. Oltre le boutique fisiche anche lo shop online ed i canali social nei quali la parola d’ordine è rapporto umano

Un ambiente a misura di bambino nel quale scegliere capi di abbigliamento da zero a 16 anni, oltre che giochi creativi e libri didattici in un mood di accoglienza e sinergia con la natura, per non dimenticare quanto questo contatto sia importante. Un grande albero stilizzato bianco e un divano ai suoi piedi sul quale i piccoli amici possono sedersi e giocare. Benvenuti nel fantastico mondo di Sotto il Pero, il negozio nato nel 2010 a Napoli, sulla collina di Posillipo e che due anni fa ha raddoppiato la sua presenza anche in centro città, in Via Carlo Poerio. I negozi di Sotto il Pero portano la firma di Veronica Leone, donna appassionata di moda che da sempre ha lavorato nel campo dell’abbigliamento e mamma attenta e premurosa pronta a scegliere solo il meglio per i propri figli, non solo nell’abbigliamento ma anche nell’educazione e nell’intrattenimento, quello intelligente ed educativo che passa attraverso la continua riscoperta dei sensi.   

«Sotto il Pero nasce in un una zona residenziale per rispondere ad una mancanza che io stessa, da mamma, riscontravo - ci ha raccontato Veronica - Andare in centro per fare shopping per i bambini era faticoso. Un giorno avevo la necessità di comprare un vestito per mio figlio perché dovevamo andare ad una festa e mi sono resa conto che in zona non c’era nulla e allora mi sono detta: “Perché non aprire un negozio per bambini qui?” All’abbigliamento ho poi associato libri e giochi. Li ho comprati per i miei figli e ho capito quanto sia bello intrattenere i bambini in questo modo e così li ho inseriti anche in negozio. Tutto è nato dal rapporto con i miei figli, è un continuo gemellaggio tra vita privata e lavoro».

Fin da subito Sotto il Pero ha attirato l’attenzione non solo delle mamme della zona di Posillipo ma anche di quelle che abitano in altre parti di Napoli. Da qui e dalla continua richiesta di aprire un nuovo punto vendita in centro è nato, due anni fa, il secondo negozio in Via Carlo Poerio in società con Annamaria Curcio, mamma come Veronica e sua ex compagna di banco al liceo. «Siamo due donne e due mamme. Per noi non è sempre facile coniugare lavoro e famiglia – ci ha confidato la founder dello store per bambini – abbiamo sentito la necessità di unire le nostre forze sposando un’idea comune, quella che passa innanzitutto per la qualità dei materiali con capi che siamo prodotti con un’altissima percentuale di materia prima naturale, che siano sicuri e anche confortevoli per i bambini. Poi guardiamo allo stile. Diciamo no a quello imposto dalle grosse aziende che porta i bambini ad essere vestiti tutti uguali ma prediligiamo uno stile che sia personale. Chi compra da Sotto il Pero - ha continuato Veronica - sa che troverà qualcosa di “esclusivo” e con poche taglie disponibili. Quando procediamo agli acquisti, inoltre, puntiamo l’occhio alle acquirenti finali, perché non ci dimentichiamo mai di essere anche mamme e per questo proponiamo sempre un buon rapporto qualità-prezzo».


I due negozi di Sotto il Pero propongono collezioni diverse ma entrambi scelgono di non inserire in catalogo marchi già affermati ma aziende di nicchia, alcune delle quali emergenti, che dedicano cura maniacale per i materiali utilizzati perché «è importate avere solo il meglio per i bambini per non incorrere in allergie o altri problemi» ha specificato Veronica ribandendo come tutti i marchi che sceglie per i suoi negozi li “scova” nelle fiere di settore, nazionali e internazionali, come Pitti Bimbo e Playtime di Parigi. E poi c’è la ricerca capillare su Instagram che permette di conoscere piccole realtà molto valide che sono in linea con il fil rouge del negozio. Tra queste, ad esempio,  Orimusi, azienda napoletana che propone tagli tipici dell’architettura; Bisous che presenta capi con materiali molto confortevoli e Mini Rodini, una linea di nicchia tutta organica, scelta anche da Madonna per vestire le sue figlie. DJeco è, invece, l’azienda francese che propone giochi creativi che stimolano la fantasia ed i sensi mentre Usborne si dedica ai libri didattici ed educativi ideali dal primo anno di vita fino all’età evolutiva.

Sotto il Pero non si ferma però solo a Napoli. Grazie allo shop online, nato sei anni fa, e ai social come Instagram è uscito dai confini territoriali fidelizzando clienti su tutto il territorio nazionale. «La gente ricerca ancora il rapporto umano – ha spiegato Veronica – e noi lo recuperiamo anche tramite i canali social che ci permettono di dialogare e confrontarci con i nostri clienti. Tutto ciò continua ad essere per noi l’idea vincente».

A breve il lancio della seconda capsule di Sotto il Pero che arriva dopo quella estiva dedicata a costumi in 100% cotone. Nei due punti vendita saranno presentati camicette, gonne e pantaloni, disegnati da Veronica e realizzati in tessuti organici da artigiani locali. La fondatrice dei negozi ama chiamarli flash di prova preferendo rimanere con i piedi per terra senza negare però che il suo sogno nel cassetto sarebbe quello di realizzare un grande spazio espositivo attraverso il quale poter vendere, affianco all’abbigliamento e ai giochi, tutto quello che riguarda il mondo della cameretta, realizzando anche laboratori manuali per bambini per «allontanarli dalla mania dei device elettronici».

Contatti

Sotto il Pero
Via Petrarca 43/a e Via Carlo Poerio, Napoli 80123
Tel: +39 0815757127/ 08118234064
E-mail: info@sottoilpero.it
Sito web: www.sottoilpero.it
Facebook: https://www.facebook.com/www.sottoilpero.it
Instagram: https://www.instagram.com/sottoilpero


I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Italia Media.
© Riproduzione riservata.