Azienda Agricola Castagnero

  • 04 05 2018

Nel cuore dei paesaggi vitivinicoli del Piemonte, dal 2014 Patrimonio dell’Unesco, la famiglia Castagnero produce vini, birra agricola e coccola i turisti nell’agriturismo C’era una volta.

C’era una volta la “vigna d’la Ciocà”, la “vigna della campana”. Era del trisavolo di Irma, la nonna di Silvia, Giovanni e Andrea Castagnero. Due secoli dopo la vigna è sempre lì, sui colli di Agliano Terme, nel sud del Monferrato piemontese patrimonio dell’Unesco, e la cascina è azienda agricola e agriturismo e, in onore alla tradizione, si chiama C’era una volta.

Ospitalità e ristorazione, in questo rifugio dove tutto è stato ristrutturato com’era, hanno il volto di Silvia e di suo marito Daniele e del fratello Giovanni. Silvia cucina le ricette della tradizione piemontese rivisitando i segreti di famiglia con un tocco fusion - “le più amate sono i tajarin con 30 tuorli e i risotti col tartufo, il brasato al vino bianco, la bagna cauda con le verdure, il gran bollito e il fritto misto” - e le porta in tavola insieme ai vini e alle birre agricole dell’Azienda.

1 di 4
2 di 4
3 di 4
4 di 4

Percorrendo il crinale tra tradizione e innovazione, l’Azienda Agricola Castagnero, ha affiancato alla produzione del Grignolino – “il rosso che meglio esprime il carattere dei monferrini con quei suoi tannini spiccati e quel profumo misto di rosa canina, frutti di bosco, salvia, spezie e frutta secca, del Cortese – “uno dei più antichi vitigni a bacca bianca coltivati in Piemonte” e della Barbera – “il rosso che non ha bisogno di presentazioni, anche uno spumante, un rosé e il marchio di birra Edfil che, al concorso Birra dell'Anno 2018 (categoria Pils), si è aggiudicato il terzo posto. Silvia ha affidato al genero birraio Gabriele Ormea la gestione del birrificio: “La particolarità della birra – spiega Silvia – è l’uso della canapa di nostra produzione: aggiunta al luppolo ammorbidisce le punte amare creando un aroma più femminile”. Naturalmente l’offerta Edfil accontenta tutti: ci sono le Lager chiara e ambrata (anche nelle versioni alla canapa), la Weizen, la Brune, e l’Ale rispettivamente d’ispirazione bavarese, belga e scozzese.     

Al C’era una volta, c’è spazio anche per scoprire il territorio: dalla passeggiata (4,5 chilometri) nelle vigne dell’azienda ai trekking tra le colline di basso Piemonte e Liguria, dalle terme di Agliano ai percorsi della Via Francigena. Da ottobre a dicembre si può anche partecipare a un’uscita notturna alla ricerca del tartufo: l’importante è seguire i ritmi di una volta.

Contatti

Azienda Agricola Castagnero

11 Regione Dogliano, Agliano Terme, 14041, AT

Telefono: 0141 954818/3356592832

www.vinicastagnero.it

Riproduzione riservata