Maria Luisa Lucherini e il suo Dolci Vegani, la prima scuola online di pasticceria vegana

La Vegan Pastry Chef, avvicinatasi al veganesimo per questioni di salute, nel 2016 ha fondato la prima scuola online di pasticceria vegana in Italia accreditata VeganOk, proponendo un innovativo metodo di apprendimento, senza vincoli e scadenze per poter imparare risparmiando tempo e denaro.

«Quando si ha la fantasia e la conoscenza della materia non esistono più barriere e sono convinta che bisogna conoscere per poter cambiare le cose».

È così che Maria Luisa Lucherini, Vegan Pastry Chef, riassume ciò che ha imparato durante il suo lungo e stimolante viaggio nel mondo del veganesimo, a cui si è avvicinata per problemi di salute.

«Quando avevo 20 anni mi hanno diagnosticato la connettivite, una malattia autoimmune che mi avrebbe costretta ad assumere tantissimi medicinali per tutta la vita.

Ero molto giovane e non volevo trascorrere tutta la mia vita a ingurgitare medicine, perciò ho cercato un’alternativa – ci ha raccontato Maria Luisa – che ho trovato nella macrobiotica e nel veganesimo.

Eliminando i latticini, le uova e la carne dall’alimentazione, ho notato che la mia salute andava migliorando.

Gradatamente ho anche messo da parte tutte le medicine e mi sono ritrovata a stare bene comunque».  

Purtroppo, il cambio di alimentazione imponeva a Maria Luisa una privazione troppo difficile da sopportare: non poter mangiare più i dolci tradizionali.

«Fin da bambina sono stata golosissima, e il cambio di alimentazione è stata sì una salvezza, ma anche una tegola che mi è caduta in testa – ci ha spiegato. 

Il veganesimo, non solo ideologia

Piangersi addosso non avrebbe risolto il problema, perciò ho deciso di rimboccarmi le maniche intraprendendo una nuova avventura, quella che mi ha portato alla conoscenza della pasticceria vegana.

Ho iniziato a seguire corsi di pasticceria vegana sia in Italia che all’estero e ho studiato tanto su testi in inglese.

È così che con il tempo e la pratica ho ottenuto il titolo di Vegan Pastry Chef».

Un viaggio ricco di nuove e interessanti scoperte quello fatto da Maria Luisa che le ha permesso di osservare da vicino e in modo approfondito il veganesimo, ma anche di scoprire che lei non era affatto l’unica ad essersi avvicinata al mondo vegano per un problema di salute.

«Tantissime persone seguono la dieta vegana per problemi di salute come me, non per forza per un’ideologia – ha puntualizzato - perciò anche loro si trovano ad affrontare una sfida inaspettata.

La pasticceria vegana, in particolare, è un mondo completamente nuovo, ricco di ingredienti e di tecniche per preparare dolci buoni, gustosi e soprattutto sani. 

Pasticceria vegana, essenziale essere preparati

Per questo è essenziale frequentare una buona scuola per imparare a muoversi in un universo sconosciuto come quello della pasticceria vegana che, a differenza di quella tradizionale, non ha un background consolidato.

Chi ha intenzione di addentrarsi in questo universo può superare la convinzione che i dolci vegani non possono essere né buoni, né belli». 

Maria Luisa ha studiato molto, ha seguito un percorso professionale intenso che le ha dato la conoscenza e la capacità di insegnare agli altri la pasticceria vegana, ma gli studenti avevano un problema.

«Gli studenti che seguivano i miei corsi dal vivo erano entusiasti (e io più di loro), ma conciliare le lezioni con gli impegni personali per loro era un dramma.

Dovevo trovare un modo per dare a tutti la possibilità di imparare, anche a chi non poteva fisicamente partecipare ai corsi.


Il web per insegnare la pasticceria vegana

Così mi sono inventata un innovativo metodo di insegnare la pasticceria vegana sfruttando la rete.

E ho creato Dolci Vegani, la prima scuola online di pasticceria vegana in Italia.

È un progetto web, frutto di anni di insegnamento nato per risolvere il problema degli orari dei corsi in aula – ci ha confidato la Vegan Pastry Chef».

Un lavoro lungo ed impegnativo quello che ha portato alla nascita di Dolci Vegani, risultato di una progettazione iniziata a metà 2014 e che oggi permette di imparare la pasticceria vegana in modo specifico, secondo le esigenze dell’allievo, in un ambiente informale, in cui si creano amicizie e si dona aiuto reciproco.

«Questo è proprio quello che io cercavo per la mia scuola – ha aggiunto Maria Luisa – Credo che l’aiuto di un altro allievo rappresenti una conoscenza in più, la voce di un tuo pari che ti dà una mano è impareggiabile perché la competitività non sempre paga».

Chi segue i corsi di Dolci Vegani, infatti, grazie ad un’aula virtuale ha la possibilità di confrontarsi con gli altri allievi, ma anche con la Vegan Pastry Chef che ha inventato questo speciale format.

Ogni allievo, inoltre, a seconda del corso scelto, è seguito da un personal coach.

«In questo modo il corso diventa più specifico perché si modella in base alle necessità dell’allievo – ha continuato la fondatrice di Dolci Vegani.

Ognuno impara quello che gli serve senza stravolgersi la vita.

Ogni allievo si autogestisce il proprio corso e lo integra nella sua quotidianità decidendo quando e come frequentare, risparmiando tempo e denaro, senza fare trasferte, senza scadenze e in modo interattivo.

Grazie al personal coach e all’aula virtuale la freddezza e la staticità dell’online vengono messe da parte, il corso è vivo e favorisce lo scambio tra i partecipanti».

Dolci Vegani, un format originale e che funziona

Tre i corsi proposti da Dolci Vegani: quello Base, il percorso Vegan Pastry Chef che comprende sei moduli uniti al corso base e quello di Pasticceria vegana senza glutine.

Per chi lo richiede, inoltre, è possibile creare dei pacchetti personalizzati.

Tutto il materiale di studio è stato creato da Maria Luisa ed è disponibile 24 ore su 24, senza limitazioni, su una piattaforma online a cui si accede tramite un’area riservata solo agli allievi di Dolci Vegani, sulla quale si hanno a disposizione video-lezioni sia teoriche che pratiche, e materiale di approfondimento.

Maria Luisa supervisiona sempre tutto:

«Mi piace controllare il lavoro svolto perché sono io che ci metto la faccia e voglio essere sempre informata seguendo i miei allievi».

I corsi di Dolci Vegani sono aperti a tutti: a semplici appassionati, a professionisti, a piccoli negozianti e a tutti coloro che stanno pensando di reinventarsi intraprendendo un’attività professionale nel settore della pasticceria.

La scuola è certificata e accreditata VeganOk, la prima e più conosciuta certificazione etica per prodotti vegani in Italia.

«Dolci Vegani mi assicura la stabilità economica e questo dimostra come crearsi una nuova attività con la pasticceria vegana è possibile – ha concluso Maria Luisa – Con le competenze giuste oggi ci si può reinventare in un modo nuovo e alternativo, basta solo volerlo».

E per il futuro di Dolci Vegani la Vegan Pastry Chef cosa vede?

Tantissimi progetti, nuovi corsi, ulteriori specializzazioni ed un nuovo libro.

Contatti

Dolci Vegani
Ravenna-Italia
Tel e WhatsApp: 3381283406
E-mail: info@dolcivegani.com
Pagina Facebook: www.facebook.com/dolcivegani
Instagram: Dolci.Vegani
Skype: DolciVegani–La ScuolaDolci Vegani
Sito web: www.dolcivegani.com

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Italia Media.
© Riproduzione riservata.