G+Spot Labs: il laboratorio grafico e creativo al servizio di aziende e sposi

Tra grafica e scenografia, creatività e design in un ventaglio di possibilità (quasi) infinito e votato all’esclusività, il trio al femminile di G+Spot Labs crea l’identità visiva di un marchio e mette in scena matrimoni originali che rispecchiano l’animo dei protagonisti

Metti due grafiche e una scenografa, condisci il tutto di professionalità, passione, creatività ed empatia ed ecco che la ricetta di G+Spot Labs realizza un trio di Wedding Designer votato alla creazione di eventi più unici che rari. Loro sono Monica, Barbara e Paola, vantano esperienze negli studi pubblicitari di Bologna e in teatro e, ormai da anni, sono le protagoniste dell’agenzia al servizio dell’immagine. Donne dinamiche che non hanno paura di sporcarsi le mani, sanno arginare la tensione e tirare fuori il meglio dalle persone e dalle situazioni, in un’alchimia di talento e originalità che restituisce al pubblico l’essenza dei clienti: start up, aziende o sposi che siano.   

Affacciato su due mondi paralleli, il segreto di G+Spot Labs sta nel fil rouge intessuto di personalizzazione e sperimentazione che lega sia le prestazioni del laboratorio grafico sia gli allestimenti delle cerimonie in un caleidoscopio di opportunità modulate a regola d’arte nelle due e nelle tre dimensioni, senza lasciare nulla al caso e ricercando, sempre, l’unicità esclusiva. Per la serie: “Nella progettazione dei loghi, della veste grafica, della comunicazione social e del materiale pubblicitario che offriamo alle aziende, proponiamo un’immagine d’impatto che le rappresenti e comunichi i loro valori”, spiegano all’unisono, e aggiungono: “a questo arriviamo insieme al cliente, che spesso vede nascere e crescere le nostre realizzazioni in ufficio, tra un caffè e fogli di appunti”. Approccio che seguono anche quando hanno a che fare con gli sposi, “che cercano una guida e si affidano a noi, e con cui creiamo un rapporto di fiducia e dialogo, per dare vita a un matrimonio indimenticabile e coinvolgente, che li rispecchi in ogni dettaglio e faccia sentire speciali i loro ospiti”.

Foto

Nello specifico, in un panorama che abbraccia tutti gli stili e accontenta tutte le esigenze, G+Spot Labs propone agli innamorati un trattamento a tutto tondo che inizia dalle partecipazioni di nozze e si conclude alla fine della cerimonia. “Il giorno del sì siamo le prime ad arrivare e le ultime ad andare via e in mezzo… si corre!”, chiariscono loro che si prodigano in un’impeccabile e preziosissima regia. “Lavoriamo dietro le quinte, ma non appena gli sposi alzano lo sguardo siamo a loro disposizione”, sottolineano Monica, Barbara e Paola che al motto di “keep calm and call G+Spot” (stai calmo e chiama G+Spot) impresso sulla divisa in rosa, “allestiamo i diversi angoli nei vari momenti della giornata, perché sorgano magicamente davanti agli occhi di sposi e ospiti”, così che “ogni angolo, dal tableau mariage al photobooth, al taglio della torta, al candy bar, all’angolo delle bomboniere, abbia il suo momento da protagonista”. Non solo: oltre a montare le scenografie, mantengono la calma generale e fronteggiano gli imprevisti, come confessa Paola che più di una volta “ha ricucito al volo l’abito della sposa”. Va da sé che, “se la riuscita di un matrimonio sta nel rispetto del mood”, nel concepire le partecipazioni G+Spot Labs – che annovera dalla carta riciclata, a quella perlata o dagli effetti metallici ma anche dischi in vinile, biglietti aerei, del treno o di concerti personalizzati ad hoc – detta il ritmo dell’orchestra dove risuonano le diverse maestranze, con cui il trio si interfaccia di continuo “nel massimo rispetto delle professionalità altrui, senza mai invadere il campo”.

“Una volta deciso il tema o lo stile delle nozze, costruiamo a mano oggetti, decorazioni e scenografie, veri e propri pezzi unici progettati partendo dalle idee degli sposi e completamente su misura: si possono vedere una volta sola, poi li ritiriamo come le maglie dei giocatori famosi”. E se alla voce decorazioni il panorama è (quasi) infinito e spazia dalla doratura in foglia d’oro al taglio a laser personalizzato, tanto per dare un’idea delle trovate finora realizzate, basti pensare al jukebox a grandezza naturale che diventa il tableau in stile American Graffiti; ai cartoncini con i nomi degli ospiti, le escort card da prendere e conservare; alla segnaletica della cerimonia con i tabelloni luminosi; al guest book con una chitarra elettrica decorata; al photobooth espresso, con le polaroid autografate dagli ospiti, scattate all’aperitivo tra cornici o props (i bastoncini con le bocche, i baffi finti, gli occhiali…). Senza dimenticare le wedding bag fornite di bottiglietta d’acqua, fazzoletti, ventaglio, snack o mappa della città naturalmente personalizzati nei dettagli, o le scarpe da ginnastica bianche del dopo cerimonia, quando i piedi chiedono pietà, che il trio tatua a eterna memoria del giorno più bello. Insomma, affidarsi a G+Spot Labs significa scegliere “tranquillità e sicurezza, perché siamo come Wolf: arriviamo e risolviamo problemi. E in più creiamo cose belle, che fanno la differenza”. E restano per sempre.

Contatti

G+Spot Labs
Via A. Solari, 19, 40128 Bologna
Telefono: 051 412 4902
E-mail: info.gspotlabs@gmail.com
Sito: www.gspotlabs.it