Sponsorizzato da LOGO Medias Italia

MamaJeans, il brand della moda Made in Italy per le donne in gravidanza

Il marchio creato da Francisco Verde nel 2005 propone una linea d’abbigliamento premaman che veste dalla A alla Z le future mamme con indumenti che fanno di comodità, versatilità, elasticità e recupero dei tessuti tecnici il punto di forza di un’azienda che vanta una produzione realizzata al 100% in Italia

Dare valore alla donna in gravidanza aiutandola a sentirsi ancora più bella, esaltando il suo corpo attraverso una linea di abbigliamento che celebra le forme senza rinunciare a comodità e vestibilità, il tutto con un tocco di stile in linea con le tendenze della moda mondiale. Questa la grande rivoluzione proposta fin dal 2005 da MamaJeans, il marchio italiano dedicato alla moda per le donne in gravidanza studiato e ideato dall’imprenditore Francisco Verde che per la prima volta sul mercato ha proposto una linea fashion e di tendenza, 100% Made in Italy tutta dedicata all’abbigliamento premaman.

«A me piace dire che noi non seguiamo la moda, ma contribuiamo a farla - ha esordito Francisco nel raccontarci come sia nata l’idea di MamaJeans - Prima della nostra entrata sul mercato l’abbigliamento premaman era considerato, per usare un’espressione sentita e letta più volte da numerose future mamme, “dei sacchi informi” che non valorizzavano il corpo femminile ma anzi tendevano a coprire e nascondere. Abbiamo così avviato un cambio di rotta, posizionandoci come dei veri precursori in questo settore, liberando le donne dallo stress di indossare vestiti non adatti». È così che MamaJeans ha tracciato un nuovo e primo solco verso la modernità dell’abbigliamento premaman, il tutto grazie all’esperienza che Francisco e la sua azienda, specializzata in pantaloni e jeans, avevano alle spalle: «Il nostro background e know-how viene da collaborazioni di produzione Made in Italy per marchi leader nella jeanseria come Diesel, solo per fare un nome, e nel 2005 abbiamo deciso di lanciare questa nuova linea per rispondere ad un’esigenza delle future mamme a cui nessuno o quasi aveva ancora soddisfatto».

Foto

Fin da subito è stato un grande successo. MamaJeans ha conquistato il pubblico in dolce attesa di mezza Europa con un vero boom di acquisti tra Inghilterra, Francia e Germania, «siamo entrati in punta di piedi anche in Italia ed oggi possiamo dire che il marchio va molto bene e ci sta dando grandi soddisfazioni soprattutto online» ha aggiunto l’imprenditore. Sì perché il grande must di MamaJeans è stato fin da subito l’online sul quale Francisco, appassionato non solo di moda ma anche di tecnologia, marketing e soprattutto e-commerce, ha puntato in un momento in cui gli store cominciavano a muovere i primi passi sul web. Questa strategia ha funzionato tanto che ancora oggi l’online è il motore pulsante del brand. «Puntiamo sull’online al 100% - ha detto Francisco - Utilizziamo il web per fare indagini di mercato, lanciare nuovi prodotti, anche a piccoli lotti di produzione. Il web è il termometro della società, lo utilizziamo per prendere decisioni sui prodotti da mantenere in assortimento e per svilupparne altri».

Sullo store di MamaJeans si possono acquistare quasi tutti gli articoli delle collezioni del brand, disponibili, tra l’altro, anche in alcuni rivenditori fisici autorizzati. Dai primi tre capi testati, oggi sull’e-commerce sono presenti in catalogo oltre 50 prodotti, andando anche oltre il jeans. «Abbiamo cercato di proporre un total look per vestire dalla A alla Z la futura mamma - ha precisato il founder di MamaJeans - continuando a tenere grande enfasi sui pantaloni, anche eleganti, ideali per le cerimonie e il look da ufficio, ma non mancano maglie per l’allattamento e tutta la linea basic dedicata ai grandi eventi». Tulle le spedizioni sono gestite dai migliori corrieri e vengono consegnate in 24-48 ore con diritto di recesso, reso e sostituzioni.

Quello che rende unici i prodotti di MamaJeans? La risposta di Francisco non tarda ad arrivare: «La comodità, indispensabile perché gli indumenti si adattino perfettamente ai cambiamenti che si sperimentano durante i nove mesi di gravidanza, mantenendo una perfetta vestibilità e lo stile». E poi ci sono i materiali ed i tessuti utilizzati: «molto tecnici con caratteristiche avanzate di elasticità e recupero. Le fibre, infatti, ritornano al loro posto dopo essersi allargate per adattarsi alle curve in ogni fase della gravidanza. Anche i cartamodelli, come i tessuti, - ha aggiunto - sono studiati e messi a punto su centinaia di donne in gravidanza che in tutto questo tempo abbiamo monitorato e che ci hanno permesso di migliorare i nostri modelli». Ed infine, ma non per importanza, Francisco ci tiene ad evidenziare la qualità 100% Made in Italy: «Oggi siamo l’unico brand a poter vantare una produzione realizzata al 100% in Italia con una gestione familiare, come la maggior parte delle aziende italiane. Il nostro staff è composto da sei persone che operano direttamente con MamaJeans alle quali si aggiunge la collaborazione di personale esterno e fabbriche locali, impiegando fino a 35 persone. In questo modo io e il mio staff abbiamo il controllo su tutta la produzione, visitiamo e controlliamo costantemente le aziende partner, verifichiamo le fasi di produzione e siamo pronti a risolvere eventuali problemi, lo stesso avviene per i lavaggi e le stirerie, processi nei quali il nostro staff supervisiona tutto».

Queste le solide basi sulle quali MamaJeans si regge e continua ad andare avanti portando in alto il vessillo del Made in Italy che per Francisco e la sua azienda «è tutto, è uno dei nostri punti di forza, ci permette di distinguerci anche all’estero dove è molto apprezzato – ha puntualizzato – ci garantisce controllo sulla qualità, sui tempi di produzione e soprattutto sulla cura dell’ambiente.  Collaboriamo con aziende che seguono tutte le normative vigenti in materia d’inquinamento, il nostro obiettivo è lasciare un pianeta vivibile ai nostri figli ed alle future generazioni. Oggi è noto che l’industria tessile e della moda è altamente inquinante. Molti dei marchi più conosciuti sono anche i principali responsabili dell’inquinamento, molti stanno realizzando campagne a difesa dell’ambiente, ma continuano a distruggerlo producendo in Paesi dove non ci sono controlli di nessun tipo, sfruttando la mano d’opera, pagando prezzi ridicoli, molto al di sotto della soglia di sussistenza. Per noi questo è inaccettabile e combattiamo ogni giorno per resistere alla concorrenza sleale di chi produce all’estero senza rispettare l’ambiente». 

Certo che tutto questo possa continuare a far crescere MamaJeans, Francisco continua a puntare in alto guardando al futuro con un obiettivo ben definito da raggiungere: diventare un brand riconoscibile e diffuso in tutto il mondo, leader di mercato per la moda premaman. «Ci auguriamo che ogni futura mamma pensi a MamaJeans quando deciderà di fare il suo primo acquisto in gravidanza - ha concluso - Vorremmo, inoltre, coinvolgere sempre di più le future mamme attraverso i social per avere più suggerimenti e consigli sulle loro necessità e le loro richieste per fare dei prodotti che rispondono totalmente alle loro esigenze. Già lo facciamo con uno scambio continuo e diretto con le clienti ma vorremmo approfondire di più questo aspetto per essere un’azienda che ascolta la gente».

Foto di: Mario Schiano

Contatti

MamaJeans 
Giugliano de Campania 80014 Napoli
Tel: +39 800135575 / 081 8439167
E-mail: info@jeanspremaman.com
Sito web: https://www.jeanspremaman.com

Sponsorizzato da LOGO Medias Italia