Sponsorizzato da LOGO Medias Italia

Inkanti: il baby alpaca peruviano, lo stile italiano e la moda artigianale si fa etica

In un’alchimia di culture e continenti, il brand fondato da Valerie Cesaratto rinnova l’autentica tradizione peruviana legata alla pregiatissima fibra di baby alpaca con il design italiano. Il risultato è un nuovo stile, originale e versatile, che lega etica ed estetica e si traduce in collezioni raffinate, ricercate e versatili dove la fibra preziosa almeno quanto il cashmere esalta le silhouette una stagione dopo l’altra.

Prima di fondare Inkanti, il brand di moda etica, artigianale e naturale, Valerie Cesaratto sapeva poco o niente della pregiatissima fibra del baby alpaca. Se in un paio d’anni ha messo in piedi una filiera che nasce sulle Ande dove gli animali pascolano liberi da millenni, cresce tra gli artigiani locali che confezionano i capi secondo i dettami della moda italiana, per approdare infine sull’e-shop, è merito della sua resilienza e determinazione. «Lavoravo nell’arredamento» spiega oggi riannodando il bandolo della matassa: «un giorno l’azienda ha chiuso e io sono rimasta a casa». Quale occasione migliore per fare un viaggio, scoprire un business, chiudere una porta e aprire un portone?

Detto fatto: Valerie scopre il baby alpaca, se ne innamora, torna indietro e inizia a studiare le immense qualità della fibra che qualcuno chiama lana di baby alpaca anche se non contiene lanolina (per la gioia degli allergici). Il sogno inizia a prendere forma: anche se poco noto, il baby alpaca ha un potenziale immenso. A quel punto assolda Alessia, giovane fashion designer e insieme studiano una collezione di maglieria contemporanea che spazia tra poncho, maglioni, vestiti e cappotti. Infine consolida un team friulano tutto al femminile, organizza una campagna di crowdfunding e nel 2018 presenta Inkanti, il marchio dallo stile raffinato per la donna contemporanea che ama il design ricercato, innovativo e Made in Italy.

Foto

Baby alpaca: la fibra preziosa almeno quanto il cashmere

Il risultato è un’alchimia di culture, tradizioni e continenti che rinnova la tradizione peruviana con il gusto italiano e crea un nuovo stile originale e versatile dove etica ed estetica vanno a braccetto. «Per produrre i capi Inkanti, i nostri artigiani peruviani lavorano la fibra di baby alpaca utilizzando tecniche ancestrali e sostenibili che si traducono in modelli confortevoli e raffinati, naturali, che attraversano il tempo e trascendono le stagioni» spiega Valerie. Succede per merito della fibra, preziosa almeno quanto il cashmere, che si ricava sia dagli esemplari più giovani, sia dal manto degli adulti, dove il pelo è più sottile. Noto fin dalla notte dei tempi Incas, pressoché sconosciuto in Italia, «un capo in alpaca è indispensabile nel guardaroba e nei viaggi non solo perché è soffice, leggero e setoso come il suo principale concorrente ma anche perché è resistente, non assorbe l’umidità e respinge molto bene l’acqua, non infeltrisce e non fa pilling. Senza dimenticare che è in grado di mantenere il giusto tepore, rivelandosi perfetto tanto nelle fredde giornate d'inverno quanto nelle fresche serate estive».

Inkanti: a ciascuno il suo

Qualità che si ritrovano intessute a regola d’arte nelle proposte Inkanti da mixare e abbinare ai look più svariati, dal casual all’elegante passando per lo sporty chic. Della serie: se i poncho/mantella Juliaca e Atalaya sono veri e propri passe partout di stile e stagione, «molti capi sono pensati in taglia unica, giocando con volumi e linee inedite che valorizzano ogni silhouette perché cambiano a seconda dell’indosso, dell’out-fit e della personalità» racconta Valerie con entusiasmo.

Alla voce maglioni «ci piace giocare con le lavorazioni a trecce o a rombi, con le sfiziose applicazioni di pompon o fiorellini, con le maniche a sbuffo e i modelli oversize». Ideali da abbinare tanto alle canotte quanto alle camicie, anche i cardigan volteggiano tra le linee fluide e pulite dell’amatissimo Flor e i modelli più caratterizzati, tra cui il (caldissimo) Miraflores dalle forme asimmetriche che slanciano la figura mentre la scaldano con glamour e stile. E ancora: tra lo scollo a barca, il voluminoso doppio peplo e una linea sinuosa che esalta la femminilità, il vestito Nina è disegnato per non passare inosservate mentre il cappotto Killari, con il suo taglio oversized, avvolgente e chic, dà un tocco comfy & cool a qualsiasi outfit grazie ai preziosi pompon di baby alpaca in contrasto. Il look si completa con le sciarpe, disegnate unisex «a misura di fashion style graditi anche agli uomini» e per le più freddolose con il berretto Chinchero.  

Insomma, fare shopping su Inkanti significa acquistare a buon prezzo proposte di moda naturale, etica, sostenibile ed ecologica, di qualità eccellente e design italiano: veri e propri must have un po’ chic e un po’ glamour che non dimenticano comodità e praticità per cui è facile restare inkantati. Provare per credere, tanto più che alle lettrici è riservato uno sconto del 15% digitando il codice promo donnamoderna (Il coupon è valido per 1 ordine e non è cumulabile con altre offerte).

Contatti 

Inkanti
Telefono: +39 351 5253100
E-mail: hello@inkanti.com
Sito: www.inkanti.com

Sponsorizzato da LOGO Medias Italia