Sponsorizzato da LOGO Medias Italia

Leonardo Giannini: l’album di nozze è il racconto delle emozioni

Fotografo professionista dalla lunga esperienza, Leonardo Giannini è autore di servizi foto e video wedding dal taglio moderno, quasi cinematografico: in un mix di talento, esperienza ed empatia, complice la luce giusta, l’obiettivo da 35 millimetri e un drone, confeziona reportage densi di emozioni colte a regola d’arte tra spontaneità e naturalezza.

Fotografa con il cuore negli occhi, Leonardo Giannini. Lo fa con la competenza di un professionista e lo slancio di un appassionato, modulando tecnica e anima, cercando la luce giusta e coltivando l’empatia oltre l’obiettivo. Risultato: gli scatti sono racconti di emozioni, composizioni (più o meno) costruite che imprimono per sempre l’autenticità di un momento colta nella spontaneità e nella naturalezza. È così che le espressioni, i sorrisi, la complicità degli sguardi e dei gesti prendono forma negli album-reportage dove le istantanee narrano le caleidoscopiche sfumature dei momenti indimenticabili. È così che l’ingresso della sposa e lo scambio degli anelli, il bacio tra gli sposi, la commozione dei parenti e la partecipazione degli amici si trasformano in immagini poetiche, tangibili, eterne.

Cresciuto tra Firenze e il Mugello respirando la quiete suggestiva della sua terra e coltivando la fotografia per tradizione familiare prima e con la gavetta di altissimo livello poi, Leonardo ha deciso di farne un mestiere quando ha provato «la soddisfazione che si ottiene nel dare forma alla memoria riuscendo a fermare per sempre un attimo prezioso con tutto il suo corollario di emozioni», spiega oggi con orgoglio e umiltà riavvolgendo il bandolo dell’esperienza dipanato (per lo più) tra le coppie e le famiglie in un’infinità di ritratti che restituiscono l’unicità dell’indicibile.

Foto

Ci riesce modulando quel suo approccio appassionato, gentile e paziente perché «quasi nessuno dei miei soggetti è un professionista abituato a posare davanti all’obiettivo e perciò dedico molto tempo a mettere ognuno a proprio agio». D’altronde, aggiunge, «se l’atmosfera è serena, se c’è confidenza e spazio per scherzare, ecco che la spontaneità è un approdo naturale». Tradotto: «non dico mai, a nessuno, che cosa fare. Piuttosto, suggerisco dove stare e lascio che il resto accada da sé». Della serie: «scatto solo quando è svanito l’imbarazzo, quando i protagonisti si lasciano andare e si esprimono liberamente in una cornice non casuale». Un’approccio emotivo che passa attraverso una continua ricerca della migliore prospettiva, che Leonardo trova studiando la location e spostandosi ovunque e senza mai farsi vedere, per catturare (per lo più) con il suo amato 35 millimetri, «l’obiettivo più simile all’occhio umano - chiarisce per i profani in materia - che, senza ricorrere ai compromessi dello zoom ma giocando con l’apertura dei diaframmi, mi permette un approccio diretto e reale, luminoso e suggestivo».

Foto wedding: il racconto delle emozioni

«Il racconto fotografico inizia (per lo più) a casa della sposa, quand’è ancora spettinata, circondata dai familiari e testimoni, ed è intessuto di dettagli che mostrano l’attesa, la tensione, il caos, l’affetto, la felicità e un milione di altri sentimenti» spiega Leonardo prima di srotolare la lunga giornata che debutta con la cerimonia, «descritta all’insegna della naturalezza pura, rigorosamente con la luce naturale» e prosegue con il racconto degli sposi, la parentesi breve, intima e intensa che Leonardo cristallizza laddove è stato deciso in fase di sopralluogo e solo al tramonto per amplificare la potenza di attimi che, non di rado, commuovono pure lui. «È il primo momento insieme da marito e moglie e spesso è l’unico momento della giornata in cui si rilassano - aggiunge -, perciò è fondamentale seguirli con discrezione, catturare i dettagli che raccontano la loro meraviglia».

Subito dopo Leonardo si dedica al reportage del ricevimento cogliendo brindisi e baci, lacrime e abbracci e invitando gli sposi a concentrarsi sugli affetti veri, considerando che, alla fine del racconto non mancherà nessuno anche in virtù delle foto e dei video aerei che riprende con il drone (da pilota autorizzato Enac qual è) per restituire l’atmosfera in tutto il suo contesto.

Album di nozze: moderni, cinematografici, d’arredo

Spenta l’ultima luce del ricevimento, Leonardo si mette al lavoro nel suo studio-showroom di due piani nel cuore di Barberino per restituire agli sposi servizi foto e video densi di vita, dal taglio moderno, quasi cinematografico. «Consegno un cofanetto con all’interno una chiavetta usb e una selezione di d’immagini stampate in alta qualità, un omaggio per per sfogliare, fin dal primo attimo, l’emozione ancora fresca». Va da sé: ogni singola foto è stata ottimizzata in un accurato lavoro di post produzione e, su richiesta, Leonardo confeziona album dalle preziose fatture artigianali Made in Italy - in legno, in ecopelle, in tessuto o in plexiglas, tanto per fare qualche esempio - che diventano veri e propri elementi di arredo da mettere in bella mostra e sfogliare di tanto in tanto per rivivere quell’emozione colta, immortalata e consegnata all’eterna memoria.

 Contatti

  • Leonardo Giannini Fotografo
  • Piazza Cavour, Barberino di Mugello - Firenze
  • Telefono: +39. 055 847 9274 / 339 1024003
  • E-mail: info@leonardogiannini.it
  • leonardogiannini.it
Sponsorizzato da LOGO Medias Italia