Peperita, il biologico e la forza delle donne portano in alto il Made in Italy

L’Azienda agricola di Rita Salvadori è votata, in Toscana dal 2001, alla coltivazione dei peperoncini, nel rispetto della natura e dei suoi cicli. Ben 80 mila piante messe a coltura e 17 varietà di frutto per preparazioni piccanti e non che arrivano in tutto il mondo senza alterare il sapore e la freschezza

Nel cuore della Toscana lunghe distese di peperoncini coltivate rigorosamente secondo il metodo biologico-biodinamico, nel rispetto della natura e dei suoi cicli, da un team in rosa che dal seme alla lavorazione, propone sul mercato internazionale una varietà di prodotti che arrivano in tavola senza nessuna intermediazione. Questa è la grande forza di Peperita, l’azienda agricola di Bibbona, tutta votata al peperoncino, creata nel 2001 da Rita Salvadori.

Una storia che nasce e si alimenta dalla cocciutaggine di una sola donna che con le sue forze, il suo rigore, la sua intraprendenza e la sua tenacia è riuscita a costruire un grande progetto in continua evoluzione. «Ho iniziato a coltivare il peperoncino piantando i 600 semi che mi regalò Terenzio, una persona anziana di Bibbona - ci ha raccontato - Io vengo da una famiglia di agricoltori e per me l’argomento “terra” è sempre stato familiare. Allo stesso tempo però ho studiato all’Accademia di Belle Arti di Brera e la mia idea era quella di utilizzare la terra e la natura per creare una installazione artistica. Il peperoncino per me simboleggia un po’ la fortuna, la forza, ma anche la sfida nei confronti della vita, oltre ad essere un simbolo che racchiude intorno a sé la storia di una scoperta, quella di Cristoforo Colombo e delle Americhe. Così strada facendo mi sono appassionata a questo frutto e dall’obiettivo iniziale di creare un’opera d’arte è subentrata la curiosità di coltivare la terra e quello che essa ci può dare. Da qui è iniziata la mia ricerca verso nuove varietà di peperoncino. 

Fin da subito Rita ha scelto l’agricoltura biologica-biodinamica nel rispetto della natura e delle produzioni sane. «Un’agricoltura ecosostenibile è stata per me la priorità - ha specificato - Ritornare alla terra oggi è fondamentale per alimentare la cultura del prodotto sano e far sì che il consumatore prenda coscienza di cosa, dove e quando acquista. Credo che sia fondamentale – ha aggiunto – creare, come aziende agricole biologiche, una rete di formazione per far capire che comprare prodotti stagionali che arrivano direttamente dalla terra è fondamentale per la salute del consumatore e per la salvaguardia dell’ambiente, impegnandoci a far sempre meglio nella filiera biologica».

Con questa profonda convinzione Rita ha portato avanti da sola la sua azienda artigiana che oggi conta 80 mila piante di peperoncino con ben 17 varietà. Al suo fianco, da cinque anni, sua figlia Sara Villani che insieme a lei coordina un team di 15 persone, per la maggioranza donne. «Un’azienda a conduzione femminile nella quale noi donne lavoriamo, ragioniamo e ci confrontiamo per risolvere ogni minimo problema, avendo sempre una marcia in più, quella che ci contraddistingue solo per essere donne, ci mettiamo amore e passione che solo noi possiamo dare. Quando mi dicono che sono brava – ha puntualizzato – io rispondo sempre “non sono brava, sono donna”».

Peperita oltre alla coltivazione e alla lavorazione del peperoncino, porta avanti un proprio studio agronomico che gli permette, ogni anno, di evolversi apportando dei miglioramenti alle coltivazioni. Parallelamente viene condotto anche uno studio continuo per l’utilizzo del peperoncino in cucina e da un punto di vista salutare.

Tutti gli articoli prodotti nell’azienda di Rita si possono acquistare nei tre negozi a marchio Peperita con vendita diretta, tutti gestiti e curati da donne, molto simili a delle piccole e graziose boutique. Ai negozi fisici si aggiunge lo store online, lanciato ormai da diversi anni, così che i clienti di tutto il mondo possano acquistare i prodotti a marchio Peperita che sono presenti, tra l’altro, nelle esposizioni di Eataly, nei magazzini Lafayette e nei negozi specializzati in gastronomia. «Eataly ci ha scelto come eccellenza e per questo i nostri prodotti si trovano in tutti i suoi punti italiani, a New York, Boston, Miami, Las Vegas e Toronto – ha detto Rita – Fin da sempre abbiamo avuto per Peperita una visione globale, spediamo in qualsiasi parte del mondo con un team di persone specializzate che si dedicano all’assistenza clienti».

Diverse le preparazioni proposte da Peperita che si presenta come realtà specializzata in prodotti che hanno una diversa gradazione di piccante, dalla più delicata, per chi vuole utilizzare il peperoncino come curativo senza incorrere in qualcosa di troppo intenso, fino alla più piccante. «Siamo stati i primi al mondo ad aver messo in commercio 17 varietà di polveri di peperoncino in purezza. Ogni vasetto, infatti, contiene una sola varietà di polvere di peperoncino raccolto nel momento perfetto della sua maturazione, senza che questa sia mescolata con altri tipi. Tra le nostre eccellenze – ha aggiunto la founder di Peperita - anche la linea di concentrati di peperoncino, tutti crudi, mantengono intatto il sapore, la freschezza e le vitamine così che il cliente può avere il medesimo sapore per tutto l’anno. Ad ogni acquisto, inoltre, diamo delle ricette specifiche per poter usare il peperoncino in tutti i piatti delle regioni italiane».

Aumentare la superfice di coltivazione in biologico-biodinamico puntando ad una produzione forte e di altissima qualità, con lo sguardo sempre puntato all’internazionalizzazione del prodotto italiano come eccellenza, è quello che Rita immagina per il futuro della sua azienda agricola nel segno di una continua ricerca storica. «Vorrei riscoprire le tecniche antiche, andando nei monasteri francescani e nelle vecchie biblioteche per capire come si coltivava nel passato – ha concluso – è importante riscoprire le tecniche di un tempo per rivalutarle e riattivarle in simbiosi con gli strumenti moderni per un connubio tra le due culture».

Contatti

Azienda Agricola Rita Salvadori
Podere i Doccioni, località Calcinaiola 57020 Bibbona (LI)
Tel: 0586.1881242
Cell.: 393.6209346
Fax: 1782775577
E-mail: info@peperita.it
Sito web: https://peperita.it/index.asp

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Italia Media.
© Riproduzione riservata.