Gino De Stefano Hair Designer: total look per far emergere la personalità

Allievo di Rolando Elisei, Gino De Stefano è l’hair designer pluripremiato che nel suo Salone di Firenze, tra comfort e tecnologie ultramoderne, mette in pratica la sua esperienza nel mondo fashion e dello spettacolo creando look che fanno emergere carattere e personalità.

Nel Salone fiorentino di Gino De Stefano il look emerge di pari passo con la personalità. Che forbici, colore e piega seguano una tendenza o puntino all’originalità fa poca differenza: quello che conta è qui, nelle postazioni ultramoderne dove gli specchi arrivano fino al soffitto, il mantra è “l’ascolto attivo del cliente”. Ovvero, spiega l’hair designer che, tra gli altri, ha pettinato anche Laura Chiatti e Alba Parietti, Belen e Nina Zilli, Marco Mengoni e Raoul Bova, “la capacità di scavare oltre le parole, la sensibilità nell’interpretare esigenze e desideri e la competenza di tradurli in acconciature che valorizzano non solo le caratteristiche morfologiche ma anche il carattere delle persone”. Una metamorfosi che emerge in un mix di sensibilità ed empatia condito da una tecnica affinata ad altissimi livelli e attestata da premi e riconoscimenti internazionali.

Hair designer: una storia di successo
Originario di Sarno, in provincia di Salerno, Gino De Stefano ha le forbici in mano già a dieci anni, quando inizia da apprendista barbiere nel negozio di famiglia. Il suo è un talento innato, corroborato da una determinazione e un’ambizione fuori dal comune, che lo portano lontano: a 17 anni si trasferisce a Firenze, entra in un salone e inizia a frequentare master e corsi. Vola a Londra e alla scuola del maestro Trevor Sorbie affina l’occhio per la geometria; poi a Milano, in viale Manzoni da Rolando Elisei, il famosissimo coiffeur che ne raffina lo stile, lo contagia nella visione (“ogni donna è una diva”) e gli apre le porte del mondo della tv e dello spettacolo. Così, tra i backstage di Rai e Mediaset – da Sanremo ai Telegatti passando per Domenica In e La Vita in Diretta – un giovane De Stefano acconcia star e Vip. Insaziabile, cerca il confronto anche all’estero: nel 2007 s’iscrive all’Accademia Nazionale di Acconciatori Misti, partecipa al campionato europeo di Francoforte e conquista la medaglia di bronzo. L’anno dopo, al Festival Internazionale a Paestum, vince l’oro. Nel frattempo lo chiamano per i servizi fotografici di moda ed è così che, tra i concorsi (e i podi), i backstage e il lavoro al nuovo Salone - affiancato dal talentuoso fratello Massimo e da un team DOC -, De Stefano nutre la sua creatività in un circolo virtuoso all’insegna della “continua ricerca di nuovi stili e particolari acconciature”. Un estro che sui palcoscenici, “un po’ come l’alta moda”, si esplica in hair design dal sapore avant garde: dall’acconciatura portafortuna per la nazionale di calcio che nel 2010 rimbalza su tutte le riviste patinate, ad Hair Double Face, un volto dipinto ad arte sulla nuca che spopola ai mondiali a Milano nel 2012 e che De Stefano fa proteggere da un brevetto ad hoc.

Gino De Stefano: il Salone che fa emergere look e personalità
Nel Salone di via Ponte alle Mosse, invece, tanto e tale fermento professionale e artistico si traduce in un caleidoscopico panorama di servizi di altissimo livello tecnico, tecnologie e prodotti di ultima generazione nel pieno rispetto della cute, del capello e con una particolare attenzione alle intolleranze, in un approccio personalizzato nei dettagli e in “un’equipe stimolata non solo ad aggiornare le competenze professionali ma anche ad allenare la creatività perché per anticipare le mode e le tendenze non basta il fiuto, serve anche il metodo”. Così come, per soddisfare un cliente – uomo o donna che sia –, non è sufficiente saper tagliare, “prima bisogna saper fare le domande giuste e saper ascoltare, il detto e il non detto. In una parola, esercitare l’empatia. Il mio obiettivo – aggiunge – non è trasformare una donna, bensì restituirle consapevolezza, autostima, far emergere un determinato aspetto del suo carattere, senza mai dimenticare che ‘Ogni donna è una diva’”.  Tradotto in pratica: “Prima di ogni taglio facciamo un attento studio morfologico e cromatico, sondiamo la quotidianità e le abitudini della persona così da poterle cucire addosso l’acconciatura migliore, senza schiavizzarla: preferisco fidelizzare nel lungo termine più stupire sul momento” .

Contatti 

Gino De Stefano Hair Designer
Via Ponte alle Mosse 178 Rosso, 50144, Firenze
Telefono: 055 3289970
Email: info@ginodestefano.it
Sito:  www.ginodestefano.it




Riproduzione riservata